5 modi di usare Periscope per il tuo business e un pizzico di orgoglio italiano

Scaricato e installato Periscope, che fare? Ecco alcuni suggerimenti trovati nella rete e che mi sono parsi interessanti. Lancio di nuovi servizi e prodotti Perchè non usare il video per mostrare in anteprima il vostro nuovo prodotto e invitare qualcuno a provarlo, magari non dell’azienda ma esterno? Sessioni Q&A Ecco un bell’esempio di assistenza al […]

A reporter interviewing someone
A Reporter of the Finnish Broadcasting Company interviews Armi Hilario

Scaricato e installato Periscope, che fare?
Ecco alcuni suggerimenti trovati nella rete e che mi sono parsi interessanti.

Lancio di nuovi servizi e prodotti

Perchè non usare il video per mostrare in anteprima il vostro nuovo prodotto e invitare qualcuno a provarlo, magari non dell’azienda ma esterno?

Sessioni Q&A

Ecco un bell’esempio di assistenza al cliente immediata.
A domanda diretta rispondo e mostro anche la soluzione al quesito se è possibile.
Molto meno costoso che organizzare una conference call e potenzialmente il numero di persone che possono seguire la sessione è illimitata al contrario degli Hangout di Google che hanno un numero massimo di 10 partecipanti.

Crowdsourcing

Non solo per lanciare campagne di autofinanziamento, ma sull’onda di quello che le piattaforme di crowdsourcing sono oggi, perchè non usare Periscope per tastare il polso ai nostri clienti circa un progetto, un ‘iniziativa, un servizio?

C’è qualcuno lassù?

Ebbene sì, per curiosità, per studio, per lavoro o per diletto qualcuno su Periscope bazzica sempre e considerando il tempo che preferiamo passare a guardare piuttosto che a leggere, perchè non usare questo mezzo per espandere il nostro target ulteriormente?
Tutti parlano di Periscope, ma pochi ancora lo presidiano stabilmente e questo mi fa credere che, per il momento, il primo che arriva, avrà il campo abbastanza libero.
Da non dimenticare che il tweet che contiene il link del tuo video live può essere retweettato: let’s go viral!

Ci metto la faccia

Questo è, per me, uno dei modi migliori per creare davvero un brand e un legame con il pubblico.
Ryan Holmes, CEO di Hootsuite, per tre settimane ha “ospitato” chiunque si connetteva a Periscope e sceglieva di cliccare su di lui, nel suo ufficio.
Un momento unico per far vedere a noi comuni mortali cosa c’è dietro alle porte delle BIG ONES, come è l’ufficio di un CEO che lavora nel digital, chiedere l’impensabile e avere risposte in tempo reale.
Per Hootsuite è stato un momento incredibile per affermare, una volta ancora, il lato umano di una società digital, per ottenere in modo non mediato, di prima mano, una serie di input dai propri clienti e di farsi conoscere da chi era su Periscope ma, forse,non conosceva ancora il brand.

Nota importante: il valore aggiunto di Periscope, cioè il live stream è anche quello che lo rende uno strumento da maneggiare con cautela.
Si va “live” subito, niente montaggio, niente “Tagliaaaa!”
Questo significa che la persona che rappresenta l’azienda deve essere in grado di gestire anche domande e situazioni spiacevoli e delicate nel miglior modo possibile.
Non rinuncerei a Periscope per paura di domande scomode, che ci piaccia o no le cose scomode non si risolvono da sole quasi mai e nascondercele non ci mette al riparo dal trasformare un inconveniente in un epic fail magistrale.
Certo, ipotizzerei di aver preparato uno script e di fare uso delle linee guida per le situazioni di crisi che, sono certa, ogni azienda o libero professionista ha, vero?

Il mio orgoglio italiano gongola

Come potrebbe essere diversamente quando Twitter (eCommerce 2015 Milano) annuncia pubblicamente che è italiana la prima azienda ad avere usato brillantemente Periscope per business?
E’ HT&T, agenzia di comunicazione digitale di Pontedera (no, non sono nella big Milano) che per i clienti “Gli Stockisti”, società di vendita telefonia online, ha ideato una campagna che aveva Periscope al centro.
In breve, in occasione del lancio di un nuovo smartphone, la HT&T ha creato un hashtag ad hoc, #superprezzi, che rimandava al tweet contenente un coupon valido per uno sconto sul suo acquisto.
Ha poi organizzato una “diretta” per mostrare lo smartphone.
Alla fine della diretta ha aperto le vendite e…leggete e guardate i risultati cliccando qui, ma vi anticipo che sono stati visti da più di 2000 persone con una retention del 100%.

Pensate di poter unire Periscope alle vostre strategie di comunicazione? Se sì, come?